La fragilità degli onesti

€ 12.00

pp. 160 formato 12,5x19,5

Anno 2020

ISBN 9788860325778

Narrativa

Condizioni di vendita

Leggi l'anteprima

Francesco Lisbona

La fragilità degli onesti

Victor è un ragazzo difficile, con un passato tormentato e un presente turbolento. Fugge da Parigi per rifugiarsi a Firenze e qui incontrerà gli occhi di persone nuove che lo faranno tornare ai suoi vecchi dolori.
«Non si scappa mai da ciò che non si è del tutto risolto» e il giovane protagonista dovrà impararlo a sue spese. Storie di famiglie difficili e di violenze si alterneranno alle vite dei vari protagonisti di Sant’Acario, il collegio in cui Victor alloggerà per tutto il soggiorno fiorentino.
Due donne amate – una da dimenticare, l’altra da capire –, un amico importante e qualche nuova consapevolezza porteranno Victor a comprendere che essere onesti con se stessi espone a una grande fragilità, ma allo stesso tempo permette di crescere in un mondo pieno di spine.
Questa storia è la storia di tutti quelli che in un momento della propria vita si sono sentiti fragili per la sola colpa d’essere stati onesti.

Menzione speciale per migliore scrittura al Concorso Letterario "Emanuele Ghidini" 2020.

28/09/2020
«Il Roma»

Attentati, Erasmus e amori nell'esordio di Francesco Lisbona


27/09/2020
«Osservatorio cittadino»

La fragilità degli onesti

di Gabriella Ronza


22/09/2020
«VivoNapoli»

“La fragilità degli onesti”, l’esordio narrativo di Francesco Lisbona che racconta le vite difficili

di Nicola Napolitano