Luce di Candoglia

€ 10.00

pp. 52 formato 10,5x18

Anno 2020

ISBN 978-88-6032-560-0

Poesia

Condizioni di vendita

Il poeta mago procede qui per accumulazioni, salti lessicali e culturali, decantazioni operate nell’alambicco della lingua e delle figure culturali, quasi a voler disorientare il lettore, impedendogli ogni torpore, l’acquiescenza alle abitudini dell’hypocrite lecteur. Qui, sembra voler dire, non troverete alcun verso trasparente, niente «Chiare fresche dolci acque» o «Dolce e chiara è la notte e senza vento…» Bettetini si pone su un crinale arduo e scosceso: lascia spesso parlare la voce interiore, dandole piena padronanza sulla lingua, fino a sfiorare una occulta logica onirica in ossequio ai presupposti delle poetiche moderne da Mallarmé in poi. O forse e meglio: lascia che la lingua si faccia voce interiore.
(dalla «Prefazione» di Bruno Nacci)

03/06/2020
«Avvenire»

Ritmo e luce, Bettetini sa bene cosa sia la poesia

di Cesare Cavalleri


01/06/2020
«Studi Cattolici»

Classifica

di Silvia Stucchi


Inconsapevoli emozioni

Simone Fagioli

Inconsapevoli emozioni

La fragilità dei pesi

Alessandro Franci

La fragilità dei pesi

Poesie nell'arte

Liu Chunhong

Poesie nell'arte

Caro marzo

Patrizia Santi

Caro marzo