Non sembiava imagine che tace

€ 15.00

pp. 84 formato 20,4x25

Anno 2011

ISBN 978-88-6032-191-6

Condizioni di vendita

Leggi l'anteprima

Non sembiava imagine che tace

L’arte della realtà al tempo di Dante

a cura di Gianluca del Monaco

Ci sono pochi momenti della storia dell’arte che affascinano e suscitano domande come il rinnovamento naturalistico dell’arte gotica tra Duecento e Trecento.
Dopo secoli s’iniziò a leggere in modo nuovo la tradizione artistica precedente, rispondendo al desiderio di rappresentare gli uomini, gli esseri animati e le cose così come si rendono visibili agli occhi di ognuno nella loro individualità.
Ma qual è il significato culturale di questo cambiamento?
Attraverso la figura di Dante Alighieri, testimone e a sua volta eccezionale protagonista di quest’arte della realtà nei versi della Commedia, la mostra propone una possibile chiave di lettura alla luce della tradizione medievale.

La mostra allestita in occasione del XXXII Meeting per l'amicizia tra i popoli, Rimini, 21-27 agosto 2011