area riservata

newsletter

carrello (0)

Il carrello non contiene elementi

Costantino de' Servi

Architetto-scenografo fiorentino alla corte d'Inghilterra (1611-1615)

Caterina Pagnini (Autore)

Biblioteca di letteratura

Costantino de' Servi

Nel 1603 la successione al trono d'Inghilterra di Giacomo I Stuart segnò l'inizio di una politica di apertura, mirabilmente incarnata dal giovane primogenito Enrico che, sulle tracce ideologiche del padre, concepì un grandioso progetto di rinnovamento politico e culturale, su ispirazione del modello mediceo. Nella dettagliata elaborazione del programma, il sogno rinascimentale di Enrico Stuart prende corpo, e un nome: Costantino de' Servi.

L'esperienza londinese dell'architetto, pittore e scenografo fiorentino rappresenta la conferma, a livello europeo, della supremazia spettacolare della dinastia medicea, di cui l'architetto è incarnazione. Costantino diventa così il centro motore del programma ideologico del principe Stuart che, forte dell'appoggio dell'homo universalis espressamente richiesto a Firenze, si muove con determinazione alla “ristrutturazione” radicale del sistema cerimoniale e iconografico ereditato. Un “sogno europeo” di ampio respiro, troppo presto infranto dalla morte prematura del principe ma che, pur nella brevità del suo estrinsecarsi, tracciò la strada verso nuove prospettive.

Commenti utenti

Inserisci un tuo commento

Non ci sono commenti

prezzo € 20

Condizioni di vendita

pp. 388  formato 12,5x19,5

anno di edizione 2006

isbn  88-6032-016-X

supporto cartaceo

Condividi

invia a un amicofacebookfriends feedtwitter

Rassegna stampa

01/09/2006 - Drammaturgia.it
Costantino de' Servi

01/07/2006 - Notiziario Bibliografico Toscano, Architettura, luglio dicembre 2006

Eventi

© Copyright 2008-2016 Società  Editrice Fiorentina - Tutti i diritti riservati

via Aretina, 298 - Firenze - P.IVA: 04772930485

Disclaimer | Privacy e Cookies | Credits | Accessibilità | RSS