area riservata

newsletter

carrello (0)

Il carrello non contiene elementi

La Crusca nell'Ottocento

Andrea Dardi (Curatore), Massimo Fanfani (Curatore), Elisabetta Benucci (Curatore)

Cataloghi

La Crusca nell'Ottocento

Dopo esser stata ricostituita da Napoleone, l'Accademia della Crusca, pur protesa a divenire un baricentro della vita letteraria italiana e a realizzare una nuova edizione del suo vocabolario, non riesce a stare al passo con i grandi mutamenti che nel corso del secolo segneranno la società, la cultura e, di conseguenza, la lingua. Ma la sua crisi non è priva d'interesse, perché consente di leggere con più chiarezza alcuni snodi che l'italiano dovette superare e di precisare alcuni aspetti delle discussioni linguistiche che tornarono a divampare.

Sulla scorta di materiali inediti o poco noti, delle vicende della Crusca nel secolo XIX vengon così messi a fuoco singoli episodi particolarmente significativi, sia sul versante linguistico-lessicografico – l'apertura alle terminologie tecnico-scientifiche, le postille di Monti alla Crusca ‘veronese', l'allargamento del canone dei “citati” ai moderni – che su quello più generale della sua politica culturale, ricostruendo i rapporti fra l'Accademia e scrittori come Giordani, Leopardi, Foscolo, Manzoni.

Commenti utenti

Inserisci un tuo commento

Non ci sono commenti

prezzo € 10

Edizione a stampa non disponibile per l'acquisto on line

pp. 178  formato 17x24

con illustrazioni

anno di edizione 2003

isbn  88-87048-64-9

supporto cartaceo

Condividi

invia a un amicofacebookfriends feedtwitter

Rassegna stampa

01/01/2004 - La rassegna della letteratura italiana - anno 2004, n. 1

di Angela Frati

© Copyright 2008-2016 Società  Editrice Fiorentina - Tutti i diritti riservati

via Aretina, 298 - Firenze - P.IVA: 04772930485

Disclaimer | Privacy e Cookies | Credits | Accessibilità | RSS